19 Lug COS’È L’EMPATIA E PERCHÈ CI AIUTA A COMUNICARE MEGLIO CON GLI ALTRI

La vita di tutti noi è fatta di relazioni ed in ogni momento della giornata non possiamo fare a meno di comunicare e relazionarci con altre persone: in famiglia, a lavoro, tra amici, quando entriamo in un negozio, quando chiediamo informazioni e così via.

La comunicazione è un bisogno fondamentale dell’uomo e ciascuno di noi si realizza anche in base al rapporto che ha con gli altri. Non sempre però tutto fila liscio perché a volte la relazione con l’altra persona può attraversare momenti di difficoltà perché per esempio non ci sentiamo compresi, perché ci aspettiamo che l’altro faccia certe cose, perché non comprendiamo quello che ci vuole dire oppure perché non condividiamo ciò che pensa e i suoi valori.

Nei momenti in cui si creano queste incomprensioni la relazione con l’altro non è più la stessa e a volte la comunicazione non è efficace o s’interrompe. Perché ciò accade? Cosa ha rovinato la relazione? Perché nonostante l’amore o l’affetto che proviamo per l’altro, non riusciamo più a comunicare ed a entrare in sintonia con l’altra persona?

L’empatia, intesa come la capacità di identificarsi con l’altro fino al punto di riuscire per un momento a vedere il mondo dal suo punto di vista, è una qualità che ci aiuta a comunicare meglio con gli altri. La cosa più importante che possiamo fare è di provare a sospendere per un momento il nostro giudizio, le nostre idee e i nostri sentimenti per accogliere e comprendere il punto di vista dell’altro, pur mantenendo la consapevolezza dei propri confini.

In questo modo possiamo comprendere davvero le opinioni, i sentimenti e i vissuti dell’altro senza sovrapporre il nostro punto di vista che spesso ci impedisce di ascoltare veramente l’altro. Questo ci aiuta a migliorare le nostre relazioni perché l’altro si sente ascoltato, compreso e accettato e sarà più aperto e disposto a dialogare con noi. Quindi sviluppare un atteggiamento empatico verso gli altri apporta dei benefici nelle nostre relazioni e nella nostra vita quotidiana.

a cura di Maria Elena Cicali